Associazione E.R.ME.S.

home portale
utility
cultura & intrattenimento
istituzioni
news dal mondo
in...utility

 

ultimo aggiornamento:

venerdì 01 giugno 2007

 

ermes-news:

Dalle colonne de "Il Sole 24 ore" l'allarme "GLOBESITÀ" del prof. Bifulco

 

L'analisi di un gene può aiutarci a prevedere la nostra predisposizione ad ingrassare!

 

La scuola medica salernitana in auge sulla rivista scientifica Thyroid grazie ad una pubblicazione del prof. Bifulco

 

prossimi eventi:

Progetto FARMACEDUCA®

 

Concerto di musica classica "OMAGGIO A MOZART" - Teatro "Giuseppe Verdi" di Salerno, 4 giugno 2007

 

Azioni integrate Italia-Spagna

 

ermes-utilities:

il Medico on-line

orientarsi in medicina

MEDICO ON-LINE. Orientarsi in medicina

 

Inviateci al recapito e-mail medicoonline@associazioneermes.it tutti i vosrti dubbi e quesiti di salute che saranno esaminati dal nostro staff di specialisti.

Le risposte saranno poi pubblicate nel rispetto della privacy dei mittenti.

 

Le risposte del dottore agli internauti:

punto elenco

Salve, ho 21 anni e mi è stato proposto dal mio endocrinologo un intervento di tiroidectomia totale. E gradirei un vostro parere circa questo passo che mi è stato suggerito di compiere. La mia storia clinica inizia il 7/02/04 ad un controllo dove il mio TSH era di 4,53 (valori riferim. 0,2-4,2) gli altri parametri erano nella norma. Ad un secondo controllo è stata esclusa la presenza di anticorpi contro tireoglob. e perossidasi tir. Sottoposta ad un controllo ecografico il 22/03/04 è emerso: dimensione nei limiti, ecostruttura finemente disomogenea, regolare vascolarizzazione terzo sup. destro e terzo inf destro 2 formazioni cistiche 0,9x0,6 e 0,4x0,3 resto nella norma. Dato che ero seguita dal mio medico curante mi sono rivolta ad una specialista che il 21/08/04 dopo un TSH 5,33 (0,27-4,2) mi ha prescritto eutirox 25. ripeto i controlli dei vari anticorpi e sono tutti negativi. Il 26/11/05 il mio tsh scende a 4,1 (0,27-4,2) ed il 1/12/2005 ripeto l'ecografia: dimensioni nei limiti nodulo terzo sup destro completamente colliquato (1.0x0.7x0.5)altre formazioni similari talora centrate da spot fibrocalcifici max parte 0.3x0.2x0.2. A sinistra superficialm formazione solida ampliamente colliquata 0.3x0.3x0.1 altre due formazioni nel terzo medio e un'altra nel terzo inferiore si rilevano numerose formazioni millimetriche; struttura ghiandola irregolare per tralci fibrosi; ecogenicità livello medio-basso; regolarmente vascolarizzata con formazione dominante (terzo sup destro) con qualche segnale periferico altre scarsamente vascolarizzate. Dopo questo mi viene prescritto eutirox 50. Il 22/05/2006 TSH 2,3 (0.3-5.5). il 10/01/2007 ripeto l'ecocolor doppler che sostanzialmente ricalca il precedente, tranne che per una nuova struttura solida comparsa al polo inferiore del lobo destro. Ripeto degli esami clinici che sono nella noma e il 07/03 /2007 vengo sottoposta ad un ago aspirato in cui vengono campionati il nodulo sup lobo destro (citologia deponente per gozzo colloide) e quello inferiore lobo destro
(preparati costituiti da fondo colloido-ematico, linfociti, cellule di hurtle e tireociti normali, in uno dei preparati numerosi elementi linfatici da linfadenite reattiva). Così mi è stato prescritto eutirox 50+mezza da 25 e proposto l'intervento che dovrei fare per dicembre dopo un ulteriore ago aspirato.   Sono una candidata ad una tiroidectomia? E se esistono vari modi di fare l'intervento ce n'è uno con meno rischi o dipende comunque da chi lo esegue? Se si deve intervenire è lecito riindagare con un agoaspirato? Grazie per la vostra disponibilità.


 

punto elenco

Per fare una buona terapia è necessario prima formulare una corretta diagnosi. Qual è la diagnosi fatta dal suo endocrinologo? Dai dati che fornisce devo dedurre che lei ha un piccolo gozzo nodulare con ipotiroidismo subclinico. La diagnosi eziopatogenetica (causa del male e suo meccanismo) più probablie è una tiroidite di Hashimoto in assenza di anticorpi circolanti rilevabili. I noduli sono clinicamente poco significativi e non meritevoli di agoaspirato.Ad ogni modo l'ha già fatto ed ha confermato la diagnosi di T di Hashimoto.
La sua terapia da ora e per sempre è con ormone tiroideo per via orale in
posologia proporzionale al suo peso.
Non capisco perchè le è stato consigliato un intervento di tiroidectomia.


prof. Maurizio Bifulco

Dati  Personali: 

Nome e Cognome:

Maurizio  Bifulco 

Posizione:

Professore Ordinario 

Indirizzo di lavoro:

Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, Facoltà di Farmacia, Università degli Studi di Salerno, Via Ponte Don Melillo, 84084 Fisciano (Salerno)

 Data e luogo di nascita:

 14 Aprile 1956,  Napoli

Cittadinanza:

Italiana 

Stato civile:

Coniugato, 2 figli

 

Studi:

1974: Maturità Scientifica

1980: Laurea in Medicina e Chirurgia  (110 e Lode/110)

1984: Specializzazione in Endocrinologia

 Esperienze  Professionali:  

1978-80:

Studente  Interno, Istituto di Patologia Generale, II Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Napoli.

1980-82:

Laureato  interno, Istituto di Patologia Generale, II Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Napoli.

 1981:

 Tirocinio pratico ospedaliero presso i Servizi di Ematologia e Genetica Medica dell'Ospedale Cardarelli di Napoli

 1982-1987:

 

Titolare di un assegno di formazione professionale del C.N.R. presso il Centro di Endocrinologia ed Oncologia Sperimentale del C.N.R. di Napoli.

 1982-1983:

Visiting Fellow, Laboratory of Biochemical Pharmacology, NIH, Bethesda, Md, USA.

 Nov.1983-Aprile 1984:

Guest Researcher, Laboratory of Biochemical Pharmacology, NIH, Bethesda, Md, USA.

 1987-1992:

Ricercatore Confermato, Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica,  Facoltà di Medicina e Chirurgia,  Università di Reggio Calabria.  

Marzo-Aprile 1991:

Guest Researcher, Laboratory of Clinical Endocrinology Branch, NIDDK, NIH, Bethesda, USA.

Maggio 1991:

Guest Researcher, Section of Cell Growth Regulation and Oncogenesis and Department of Biochemistry, Duke University Medical Center, Durham, NC, USA.

Giugno-Luglio 1994:

Courtesy Associate, Section of Endocrine Biochemistry, Laboratory of Biochemical Pharmacology, NIDDKD, NIH, Bethesda, USA.

1992-2001:

Professore Associato di Patologia Generale, Facoltà di Medicina e Chirurgia,  Università degli Studi di Catanzaro. 

2001- a tutt'oggi:

Professore Ordinario di Patologia Generale, Facoltà di Farmacia, Università degli Studi di Salerno. 

 Dal  2004- a tutt'oggi:

 Direttore del Master in “Scienza e Tecnologie Cosmetiche” della Facoltà di Farmacia dell’Università degli Studi di Salerno

La copia e la distribuzione del materiale di questo sito sono permesse solo previa autorizzazione.
Associazione E.R.ME.S.
Copyright © 2004 Associazione ERMES

Via Toledo, 265, 80132 Napoli, Italy

Telefono/Fax: +39 081.19570099 email: info@associazioneermes.it
Per contribuire vedi le modalità cliccando qui
credits